Trekking giornalieri - Terra Caura

Vai ai contenuti

Trekking giornalieri

Escursioni



Eccoti alcune nostre proposte.

Non ti resta che contattarci
per avere altri consigli o per
costruire l'escursione
adatta alle tue esigenze.

  • Etna e Alcantara

Tappe: Grotta della Neve, Bottoniera Sartorius - Gurne e Gole dell’Alcantara.
Livello difficoltà: Facile.
Durata e Lunghezza complessiva A/R del percorso: brevi distanze – ideale per una escursione di intera giornata A/R 5km ca..
Dislivelli: moderati e con un tratto formato da gradinata.
Attrezzatura fornita: casco e torcia per visitare le grotte vulcaniche.
Descrizione: due splendidi itinerari racchiusi in un’unica escursione giornaliera che ci consentirà di visitare luoghi resi celebri dalla loro bellezza e dalla loro storia geologica e naturalistica. La prima parte della giornata ci vedrà impegnati sull’Etna e in particolar modo nella esplorazione di una grotta di scorrimento lavico, la famosa quanto suggestiva Grotta della Neve, per poi proseguire raggiungendo la Bottoniera Sartorius costituita da dei conetti vulcanici che avremo modo di attraversare a piedi lungo un bellissimo sentiero natura. Lungo il nostro tragitto ci imbatteremo nel cammino di uno dei fiumi più importanti della Sicilia. Nella seconda parte della giornata infatti, visiteremo il fiume Alcantara attraverso due differenti sentieri ovvero il sentiero delle Gole e quello delle Gurne. Questi percorsi che ci condurranno sino alle gelide acque del fiume, ci faranno scoprire ampi bacini e profondi canyon scavati nella solida roccia vulcanica, dallo scorrere impetuoso dell’acqua nel corso del tempo.
  • Valle del Bove Sud

Tappe:  Grotta Cassone – Crateri Silvestri Superiori e Inferiori - Sentiero Schiena dell’Asino - Grotta Pitagora - Valle del Bove
Livello difficoltà: Facile – Medio.
Durata e Lunghezza complessiva del percorso:  brevi distanze in più tappe – ideale per una escursione di intera giornata A/R 8km ca..
Altitudine massima: raggiungeremo quota 2000 mslm
Attrezzatura fornita: casco e torcia per visitare le grotte vulcaniche.
Descrizione: La prima tappa del nostro percorso prevede la visita in una delle due grotte di scorrimento lavico che visiteremo nella nostra escursione. Ripreso il pullman, e dunque anche il cammino e dopo aver lasciato alle nostre spalle, una breve salita inserita in una pineta, raggiungeremo un falsopiano desertico dove solo alcune piante endemiche come l’Astragalus siculus o la Saponaria sicula, riescono a farsi spazio tra le sabbie e i detriti vulcanici. È in questo scenario, che incontreremo la controversa Grotta Pitagora. Procederemo quindi sino a raggiungere il bordo calderico della Valle del Bove dove verremo rapiti da un panorama unico, affascinante e tremendo, come solo l’Etna riesce a regalarci. Dominando dall’alto la Valle del Bove, racchiusa all’interno di due pareti rocciose che l’abbracciano a mo’ di ferro di cavallo,  potremmo vedere i famosi dicchi magmatici, i crateri sommitali e la costa orientale sicula.
Valle del Bove Nord

Tappe:  Sentiero Serracozzo  - Grotte Serracozzo e della Neve – Crateri Sartorius
Livello difficoltà: Medio - Difficilie.
Durata e Lunghezza complessiva A/R del percorso:  lunghe distanze – ideale per una escursione di mezza giornata A/R 15km ca..
Dislivelli:  importanti
Attrezzatura fornita: casco e torcia per visitare le grotte vulcaniche.
Descrizione: lasciato lo storico Rifugio Citelli, ci dirigeremo verso il Belvedere Serracozzo attraverso un lungo sentiero in salita. Il nostro percorso si snoda inizialmente attraverso uno zig-zag all’interno di un bellissimo bosco di betulle. Queste piante, tipico endemismo etneo, essendo un residuo dell’ultima glaciazione, sono riuscite efficacemente ad adattarsi al territorio etneo e a vivere in armonia con il contesto nel quale sono inserite. Lungo il nostro cammino raggiungeremo e visiteremo la Grotta Serracozzo. Solo esplorandola ci renderemo conto di quanto il cammino della lava che l’ha creata, sia costruttivo e distruttivo insieme. Ripreso il cammino, completiamo il tratto in salita che ci conduce sino al belvedere. Da qui dominiamo dall’alto la Valle del Bove, una enorme caldera, una indimenticabile quanto emozionante esperienza. Costeggeremo la parete nord della caldera sino ad intercettare i Crateri del 1928 e la loro colata che ci farà compagnia nella discesa verso i Crateri Sartorius. Essi costituiscono un bellissimo esempio di quella che possiamo definire bottoniera vulcanica che visiteremo camminando lungo il bordo craterico dei conetti. Infine visiteremo la Grotta della Neve, famosa per la sua storia.
  • Mare e Montagna
 
Tappe:  Faraglioni di Aci Trezza – Monte Zoccolaro – Valle del Bove – Grotta Cassone - Rifugio Sapienza – Crateri Silvestri -
Livello difficoltà: Facile
Durata e Lunghezza complessiva A/R del percorso:  Brevi distanze in più tappe – ideale per una escursione di intera giornata A/R 5km ca..
Dislivelli: moderati.
Attrezzatura fornita: casco e torcia per visitare le grotte vulcaniche.
Descrizione: una escursione che ci permetterà di vivere i seicento mila anni di storia etnea muovendo dal mare dove la nostra Montagna nacque, sino a raggiungere quota 2000, e tutto in un sol giorno. Visiteremo la località costiera di Aci Trezza con i suoi faraglioni, lì a ricordarci, lo stretto connubio esistente tra mito e storia geologica di questo territorio, tra Polifemo e l’Etna. Risalendo i pendii del vulcano e dopo una breve scarpinata in salita, ci ritroveremo in cima a Monte Zoccolaro. Da quassù potremo vedere la vastità della immensa Valle del Bove sotto di noi ed anche la ormai lontana Aci Trezza. Proseguiremo esplorando una grotta vulcanica tra le più famose. Raggiungeremo infine la quota massima della nostra escursione che concluderemo immergendoci letteralmente all’interno dei Crateri Silvestri.
  • Grotta dei Lamponi

Tappe: Eruzione 2002/03 – Monte nero – Rifugio Timparossa – Grotta dei Lamponi
Livello difficoltà: Medio.
Durata e Lunghezza complessiva del percorso: lunghe distanze in più tappe – ideale per una escursione di intera giornata A/R 14km ca..
Attrezzatura fornita: casco e torcia per visitare le grotte vulcaniche.
Descrizione: il nostro sentiero inizia costeggiando la famosissima quanto tremenda, eruzione del 2002/2003 in località Piano Provenzana. Arrivati quasi a quota 2000 mslm, ci troveremo di fronte il cono nero di Monte Nero, affiancato dalla bottoniera del 1923 che avremo modo di percorrere ed esplorare nella sua bellezza. Attraversando un immenso campo lavico raggiungeremo poi il Rifugio Timparossa. Questo bivacco si trova immerso in una splendida faggeta. Proseguendo sotto le fronde del bosco di faggi prima e di pini dopo, ci troveremo improvvisamente di fronte il Passo dei Dammusi, un’imponente sciara lavica formata da lave cordate dalle forme suggestive. È qui che troveremo la Grotta dei Lamponi, una delle grotte più famose dell’Etna e senza dubbio tra le più belle.
Terra Caura
Adventure Yourself
terracaura@gmail.com
Giuseppe Zappalà 3475073624
Gianluca Zappalà  3480963230
A.S.D. Terra Caura
Via Velardi 20,
Viagrande 95029, CT
Torna ai contenuti